Dal 04/01/2024 è entrato in vigore il decreto n. 109 del 4 agosto 2023 che istituisce l’elenco nazionale dei Consulenti Tecnici di Ufficio presso il Ministero della Giustizia.

Periti ed esperti iscritti al Ruolo della Camera di commercio dell’Emilia e all’Albo dei Consulenti Tecnici di Ufficio alla data del 4 gennaio 2024:

per mantenere l’iscrizione all’Albo ed ottenere gratuitamente l’inserimento automatico dei propri dati nell’elenco nazionale dei Consulenti Tecnici di Ufficio, dovranno presentata entro il 4 marzo 2024 apposita domanda tramite il nuovo portale nazionale Gestione Albi, elenchi CTU e altri ausiliari

Scaduto tale termine, non sarà più possibile l'inserimento gratuito nell'elenco nazionale, ma dovrà essere presentata, tramite il portale nazionale, una domanda di nuova iscrizione, pagando il bollo e la tassa di concessione governativa. Tali domande potranno essere presentate esclusivamente nei periodi compresi tra il 1 marzo e il 30 aprile e tra il 1 settembre e il 31 ottobre di ciascun anno.

Periti ed esperti iscritti al Ruolo della Camera di commercio dell’Emilia ma non iscritti all’Albo dei Consulenti Tecnici di Ufficio alla data del 04/01/2024:

per ottenere l'iscrizione all'elenco nazionale dei Consulenti Tecnici di Ufficio dovranno presentare la domanda di iscrizione tramite il portale nazionale esclusivamente nei periodi compresi tra il 1 marzo e il 30 aprile e tra il 1 settembre e il 31 ottobre di ciascun anno.

Per ulteriori chiarimenti e richieste di assistenza in merito alle modalità di iscrizione all'elenco nazionale, consultare la pagina dedicata del Ministero della Giustizia, e per maggiori informazioni sull’iscrizione all’Albo dei Consulenti Tecnici di Ufficio e all’Albo dei Periti contattare i Tribunale di riferimento.

Il Tribunale di Reggio Emilia con nota Prot. n. 50/2024 dell’08.01.2024 ( vedi nota) ha comunicato che :
  • I CTU e Periti già iscritti nell’Albo circondariale che avevano manifestato la volontà, in sede di revisione avviata nel maggio scorso, di essere riconfermati ( presentando domanda oggetto di valutazione da parte del Comitato), dal 04/01/2024 ed entro il 04/03/2024 potranno ripresentare domanda di mantenimento di iscrizione attraverso la procedura telematica tramite il portale nazionale, senza necessità di effettuare un nuovo pagamento del bollo e della tassa di concessione governativa.
  • Coloro che hanno presentato domanda di iscrizione all’albo prima dell’entrata in vigore del D.M. 109/2023 o successivamente ad esso prima della pubblicazione delle specifiche tecniche da parte del Ministero, ma non sono ancora stati iscritti ( ovvero non hanno ricevuto comunicazione del relativo esito), dovranno necessariamente ripresentare la domanda di iscrizione attraverso ala procedura telematica tramite portale nazionale

Questa pagina ti è stata utile?